36/44

Fabio Viale - Souvenir David

Marmo bianco e pigmenti, 2015 /25,5x56x30 cm


TESTO CRITICO DELL'OPERA


Le sculture di Viale conquistano per il virtuosismo tecnico e per la bellezza delle copie della statuaria classica ma alla pesantezza e solennità del materiale con cui realizza le sue opere, l’artista, contrappone, in una logistica dell’equivoco, la forma d’arte più estrema operata sulla pelle umana ovvero il tatuaggio. Madonne, teschi, pistole e altri soggetti che compongono il multiforme codice dei tatuaggi della comunità criminale russa appaiono sulle candide superfici del marmo combinando l’armonia della classicità con l’aggressività dei simboli delinquenziali sovvertendo così tutte le certezze del pubblico. Souvenir David è la copia della mano del David di Michelangelo che scaglia la pietra contro Golia il quale ormai disgiunto dal corpo scultoreo e marchiato in modo indelebile dall’inchiostro perde ogni sembianza epica e si catapulta nella vita reale. (Annaclara Di Biase)


BIOGRAFIA


Fabio Viale è nato a Cuneo il 19 settembre 1975 e vive a Torino, dove si laurea nel 2001 presso l’Accademia di Belle Arti. Fabio Viale coniuga la perfetta conoscenza delle tecniche scultoree e il dialogo anticonvenzionale con la storia dell’arte. Nel 2002, dopo lunghi mesi di lavoro a Carrara, Viale vara la sua imbarcazione realizzata in marmo. Si tratta di una barca in piena regola, scolpita in un unico blocco di marmo, in grado di portare tre passeggeri e spinta da un motore 3hp. Lo scultore stesso scende in mare aperto solcando le onde del Tirreno e del Po’ (2003) all’interno della barca. Tra le numerose mostre in Italia e all’estero ricordiamo le personali: 2012 Stargate, Sperone Westwater, New York; Close up of the artist: Fabio Viale, Museo del Novecento, Milano; 2011 Solo Show, Garage Center for Contemporary Culture, Moscow; 2010 Progetto Cavour, Gagliardi Art System, Torino; 2009 Loft Project Etagi, St Petersburg; 2006 Souvenirs, Gagliardi Art System / gallery, Torino; 2004 Ahgalla, Tevere Castel Sant’Angelo, Roma [documentazione / documentation RAI (Radio Televisione Italiana)]; 2003 Carte, Abbazia di Novalesa-Cappella del SS.Sacramaento, Susa–Torino; 2002 Ahgalla, Porto di Carrara, Carrara* [documentazione / documentation RAI (Radio Televisione Italiana)] e tre le ultime collettive: 2012 Marble Sculpture from 350 B.C. to last week, SperoneWestwater, New York; 2011 Senza Rete, Loft Project Etagi, St Petersburg; 2010 Hunters & Gatherers, Gian Enzo Sperone, (a cura di Alessandro Romanini) Fondazione La Versiliana, Pietrasanta; Sent - CH Tridimensional today, Scherz Satire Ironie Und Tiefere Bedeutung, (a cura di Peter Weiermair) Kunstverein, Augsburg; XXL (a cura di A. Zanchetta), Superstudio Più, Milano; 2009 Speculazioni d’artista. Quattro generazioni allo specchio, Museo Carlo Bilotti, Aranciera di Villa Borghese, Roma; Good Luck, Miha!, Gagliardi Art System, Torino; Skin Life, Gagliardi Art System, Torino.